Festivita

 

Come il Vietnam, Le festività cambogiane sono di tipo religioso secondo il calendario lunare. Ecco le piu’ imprtanti dell’anno:

– Chaul Chnam: il Capodanno khmer cade a metà aprile, segna la fine della stagione della vendemmia e si articola in tre giorni di festeggiamenti, ognuno dei quali prevede determinate attività: le offerte ai wat, le pulizie e decorazioni delle case e lo scambio con amici e parenti di abiti nuovi. Durante questa festività l’intero paese si blocca e per le strade si assiste al lancio di grandi quantità d’acqua e borotalco, in segno di benedizione.

– ChRat Preah Nongkol: è la cerimonia dell’Aratura Reale, una festa culturale ed agricola promossa dalla famiglia reale. Essa risale al periodo in cui l’antico regnante tracciò il primo solco nel campo di riso sacro della capitale, per inaugurare la stagione dell’aratura. Si tiene i primi giorni di maggio presso il palazzo reale di Phnom Penh e davanti al Museo Nazionale, con una lunga processione che, dopo aver fatto tre giri intorno al campo sacro, si ferma davanti ad un santuario per invocare la protezione degli dei. Poi mucche sacre sono portate a mangiare da sette vassoi d’argento e, in base a quello che esse mangiano, si fanno delle previsioni sull’anno successivo.

– Visakha Bochea: celebrazione della nascita, dell’illuminazione e del trapasso del Buddha. La festa cade il quindicesimo giorno del sesto mese lunare ed il luogo dove si tengono i festeggiamenti e le celebrazioni più importanti è Angkor Wat. Si svolgono, canti, sermoni e processioni al lume di candela ai wat.

– Chol Vassa: inizio dei tre mesi della quaresima buddista (verso metà Luglio), periodo in cui i monaci digiunano e meditano. Questa festa è considerata propizia dai giovani per iniziare il periodo di ritiro nei monasteri.

– P’chum Ben: si tiene tra la metà di settembre ed i primi di ottobre ed è un periodo dedicato alla benedizione degli spiriti dei defunti. Ogni famiglia si reca al wat locale per portare cibo ai monaci. In questo modo si ottiene la loro intercessione nella benedizione delle anime di antenati, parenti e amici.

– Bom Om Touk – Festa dell’Acqua: cade ai primi di novembre e celebra l’inversione del corso del fiume Tonlé Sap, che ritorna a far defluire le proprie acque nel Mekong, e la fine della stagione delle piogge. In questo periodo, a Phnom Peh e a Siem Reap, si svolgono regate su barche cerimoniali lungo il fiume Mekong e lungo il fossato che circonda Angkor Wat.

– Bonn Kathen: tra ottobre e novembre, celebra lafine della quaresima buddista e vede uscire i monaci dal loro ritiro. In tutto il Paese le persone partecipano a riverenti processioni fino ai templi locali, per portare vestiti ed altre offerte, così da guadagnare meriti spirituali.

Sono poi da segnalare le seguenti festività nazionali:

  • 1 Gennaio: Nuovo Anno
  • 7 Gennaio: Giorno della Vittoria (caduta del regime di Pol Pot nel 1979)
  • 8 Marzo: Festa delle donne
  • 1 Maggio: Festa dei lavoratori
  • 9 Maggio: commemorazione delle vittime dei Khmer Rossi
  • 13-14-15 Maggio: Compleanno del Re
  • 24 Settembre: Giorno della Costituzione (adottata nel 1993)
  • 23 Ottobre: Accordo di Pace di Parigi (firmato nel 1991)
  • 9 Novembre: Giorno dell’Indipendenza dalla Francia (ottenuta nel 1953)
Share Button