Alcune ricette di cucina vietnamita

 

Vi interessa la cucina Vietnamita? Vorreste fare voi stesso i cibi vietnamiti? Vi presentiamo qui qualche ricetta vietnamita :

Suon Kho
Costolette di maiale in salsa d i caramello

suon kho 2 suon kho

Ingredienti
1 kg di costolette di maiale polpose, tagliate per il lungo attraverso le ossa in strisce spesse circa 4cm, 1/3 tazza di cipolla gialla sminuzzata, grattugiata o passata (circa ½ cipolla piccola), 1 cucchiaio di zucchero, ¾ cucchiaino di pepe fresco macinato, ¼ tazza di salsa di pesce divisa, ¼ tazza di salsa di caramello, 1 cipollotto (solo la parte verde), tritato, riso al vapore come accompagnamento

Preparazione
Tagliate ciascuna costolette tra le ossa o attraverso la cartilagine dividendo le singole costolette. Miscelate la cipolla, lo zucchero, il pepe e 2 cucchiai di salsa di pesce in una ciotola. Aggiungetevi le costolette e coprite con della pellicola trasparente e lasciate marinare in frigorifero aper almeno 2 ore o anche per una notte intera.
Se necessario, aggiustate la griglia così che le costolette possano cuocere il più vicino possibile al fuoco, scaldate la carbonella per 30 minuti per averlo già caldo.
Mentre la carbonella si scalda, prendete le costolette dal frigorifero e lasciatele riposare a temperatura ambiente. Mettetele su un foglio di carta-forno e cuocetele alla griglia fino a che diventino di color bruno (circa 4-6 minuti per lato).
Altrimenti, cuocete le costolette a massima temperatura su di un grill a gas o elettrico. Mettete le costolette in una casseruola con la salsa di caramello, i 2 cucchiai di salsa di pesce e acqua a sufficienza (circa 2 ½ tazze) per ricoprirle in gran parte.
Portate ad ebollizione e riducete il fuoco per lasciar sobbollire, coprite la casseruola e lasciate cuocere per 40 minuti, le costolette dovrebbero sobbollire vigorosamente emettendo del vapore dal coperchio. Rimuovete, quindi, il coperchio e continuate a far sobbollire fino a quando diventino tenere (circa 20-30 minuti).
Questo ultimo passaggio permetterà alla salsa di ridursi e agli aromi di concentrarsi. Spegnete, quindi, il fuoco, alzate la casseruola da un manico così che tutta la salsa si depositi da un lato della casseruola e usate un cucchiaio per raccogliere il grasso dalla superficie.
Aggiustate di gusto con della salsa di pesce aggiuntiva, se necessario.
Guarnite con la parte verde di un cipollotto e servite con abbondante riso al vapore.
—————————————————————–

Ga xe phay (insalata di pollo)

ga xe phay 2 ga xe phay

Ingredienti per 4 persone:
2 cucchiai di salsa di pesce “Nuoc Mam”
2 cucchiai di zucchero
una carota
1-2 peperoncini lunghi
2 cucchiai di arachidi tostate
2 cucchiai di succo di limone
mezza verza o cavolo cappuccio
1 grossa cipolla dorata
500 g di petto di pollo
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaio di sale grosso
uno spicchio d’aglio
due rametti di menta

Preparazione
Lessare il petto di pollo e farlo raffreddare.
Mescolare in una ciotola la salsa  con lo zucchero, il succo di limone e l’aceto, fino a quando lo zucchero non si sarà completamente sciolto.
Tagliare a julienne il cavolo e le carote, metterli in due ciotole separate e condirli con sale grosso. Lasciarli a riposo 30 minuti in modo che perdano l’acqua di vegetazione. Quindi scolarli, metterli in un canovaccio e strizzarli in modo da asciugarli. Mettere il cavolo e le carote julienne nella ciotola della salsa, e aggiungere anche la cipolla  tagliata a striscioline, l’aglio tritato e i peperoncini sminuzzati. Mescolare bene e lasciare a marinare per 20 minuti circa. Aggiungere il pollo e metà delle foglie di menta, e mescolare. Aggiungere quindi sulla superficie il resto delle foglie di menta e le arachidi e servire.
——————————

Che kho (budino di soia)

che kho 2 che kho 1
Ingredienti:
– 1kg di soia già trattata togliendo la pula (si trova in commercio)
– 0.8 kg di zucchero
– 100g burro (tradizionalmente si usa il grasso di pollo)
– 30g di sesamo bianco
– una bustina di vaniglia (quantità per una torta media)

Preparazione:
Mettere in ammollo la soia in acqua per due ore. Se per caso non avete la soia già trattata, dovrete metterla in ammollo almeno sei ore e successivamente lavarla e sfregarla sul scolapasta per togliere la pula ed eliminare i chicchi rovinati.
Lavare bene la soia e lasciare scolare bene tutta l’acqua.

Cucinare:
– Sciogliere bene tutto il burro a bagnomaria.
– Con una padella tostare il sesamo a fuoco basso fin a quando diventa un po’ dorato (occorrono pochi minuti).
– La maniera migliore di cucinare la soia è al vapore. Si può utilizzare la pentola a pressione e la rete fissa per evitare che la soia tocchi l’acqua. Con la pentola a pressione, sono sufficienti 15 minuti (come per cucinare le patate di grosse dimensioni). Altrimenti potete cucinare con la pentola antiaderente con il coperchio. Fate bollire un po’ di acqua. Una volta che l’acqua bolle, versate dentro la soia lasciando il livello di acqua sopra la soia solo 2-3 cm. Fate bollire senza coperchio per qualche minuto finche l’acqua non evapori quasi tutta (altrimenti eliminate l’acqua in eccesso). Abbassare il fuoco al minimo, chiudere il coperchio e lasciare cucinare a fuoco bassissimo almeno 20 minuti. Ogni tanto controllare aprendo la pentola che sia presente ancora il vapore e la soia si cuocia lentamente. Se manca il vapore, potete spruzzare qualche cucchiaio di acqua calda. Se il caso opposto, cioè la soia non si asciuga, allora usare due o tre fette di pane secco per eliminare l’acqua in eccesso.
– Una volta cotta la soia, deve essere lasciata a raffreddare e poi con l’aiuto di un cucchiaio macinarla (se possibile utilizzare il mortaio). Si deve ottenere un impasto ben mescolato senza grumi.
– Mescolare l’impasto di soia con lo zucchero e lasciarlo riposare circa un’ora.
– Sempre con la pentola antiaderente, cucinare a fuoco basso l’impasto, continuando a mescolare tutto il tempo finché non ottenete un prodotto pastoso e denso. A questo punto aggiungere il burro e la vaniglia e spegnere il fuoco.
– Versare il budino ancora caldo in varie piccole formine e decorarle con i sesami già tostati. Servire quando i budini si sono raffreddati.

Buon successo !

Share Button