Da lat

Da lat

Dalat è un gioiello della regione degli Altipiani meridionali. Il clima fresco e lo scenario verdeggiante ne fanno una delle più piacevoli città del Vietnam. Dalat è anche un’ottima base per compiere escursioni sui monti circostanti, non ancora intaccati dalla modernizzazione. In città, non perdete la Hang Nga Guesthouse & Art Gallery, soprannominata dai locali Crazy House (‘Casa dei Pazzi’): è una gemma della controcultura creata dalla signora Dang Viet Nga (nota come Hang Nga), artista e architetto.

Il Palazzo Estivo dell’imperatore Bao Dai è pieno di oggetti artistici di ogni tipo e rappresenta sicuramente una visita interessante. Anche una passeggiata nel vecchio Quartiere francese potrebbe rivelarsi una piacevole sorpresa. La Valle dell’Amore, a circa 5 km dal centro cittadino, è un luogo bizzarro in cui si può affittare una canoa e fare un giro sul lago o prendere a noleggio un cavallo dai cowboy di Dalat (nessuna relazione con i Dallas Cowboys!) che sono proprio vestiti come cowboy del vecchio West.

Si possono fare piacevoli escursioni a piedi, a cavallo o in bicicletta sulle colline intorno a Dalat, ma non bisognerebbe mai spingersi oltre le zone contrassegnate dalla lettera C, proibite agli stranieri. Allontanandosi ulteriormente da Dalat, è possibile visitare i villaggi di alcune popolazioni indigene delle montagne, come Lat o Chicken Village (così chiamato perché vi è davvero la statua di un pollo!).

Dalat è famosa per le sue caffetterie ed è assai frequentata da turisti vietnamiti e da coppiette in luna di miele. La ricettività alberghiera è buona, anche se buona parte delle sistemazioni sono prenotate con molto anticipo. Si può arrivare a Dalat in aereo da Ho Chi Minh (l’aeroporto dista però 30 km dalla città) o con l’autobus espresso.

Share Button

Altri siti