Hanoi

E’ la capitale del Vietnam, situata sul delta del fiume rosso (Sông Hồng) che trasporta le sue acque fangose verso il golfo del Tonkin. La città è una miscela di oriente ed occidente con influenze cinesi e francesi risalenti al periodo coloniale. Numerosi i palazzi dalla facciata severa e spoglia, tipici dell’era comunista ma non mancano gli edifici ultramoderni secondo la moda imperante nelle grandi metropoli del Sud-Est Asiatico. La città di Hanoi si estende sulle rive del Fiume Rosso ed è divisa in 14 distretti, 9 dei quali fanno parte dell’area urbana propriamente detta. L’aeroporto internazionale di Noi Bai Si trova a nord del centro a una distanza di circa 35 km (45-60 minuti).

Il Quartiere Vecchio : cuore pulsante della città e testimone del ricco passato culturale della città, è un quartiere pieno di negozi e di artigiani (con 36 strade ciascuna dedicata alla vendita di un determinato prodotto, latta, abbigliamento, ferramenta, ecc.), pagode e le caratteristiche “case a galleria”, così chiamate perché dietro la stretta facciata si nascondono in realtà camere molto lunghe. Nel XIII secolo le 36 corporazioni di Hanoi si stabilirono nella zona occupando ciascuna una via diversa. Il termine hang significa merce e nella toponomastica del quartiere in genere è seguito dal nome del prodotto che si vendeva in quella strada. Per esempio Pho Hang Gai è la “Via della Seta”, Hang Da è il cuoio, Hang Huong è l’incenso, ecc.. Nel quartiere ci sono inoltre le cosiddette “case a galleria”, la cui stretta facciata è testimonianza di quando gli immobili venivano tassati in base allo spazio che occupavano in larghezza sulla strada. Una delle vie più specializzate del quartiere è Pho Hang Quat, dove si vendono gli articoli comunemente usati nei templi, come candelieri, scatole funerarie, bandiere, ecc. In Pho Hang Gai invece si possono acquistare sete, capi ricamati, lacche e le marionette. In Pho Hang Ma infine è la “via contraffatta”, dove si vende “denaro fantasma”, cioè banconote false che vengono bruciate nelle cerimonie buddiste.

Da vedere ad Hanoi :

Lago di Hoan Kiem – cuore di Hanoi

sitemajeur-hanoi

E’ localizzato nel cuore della città. La leggenda racconta che mentre il re Le Loi navigava sul fiume su di un sampan, dopo la vittoria sugli aggressori Ming, una tartaruga d’oro emerse dalle acque chiedendogli di ridarle la Sacra Spada datagli dal Dio del Cielo per difendere il paese dai nemici. Questo piccolo lago graziosamente costeggiato da vecchissimi alberi e nel suo estremeo nord si trova un piccolo isolotto raggiungibile tramite un ponte rosso chiamato Huc. Il piccolo tempio di Ngoc Son del XIX secolo è dedicato al generale Tran Hung Dao, un eroe della battaglia contro i Mongoli nel Xlllo secolo insieme ai tre spiriti: La To, il pioniere della carriera medica; Nguyen Van Xuong, lo spirito della letteratura e Tra n Vu, lo spirito delle arti marziali. Nel mezzo del lago situata la torre della tartaruga considerata simbolo moderno della città di Ha Noi.

Il Tempio della Letteratura – Van Mieu : Situato nel distretto di “Dong Da”, a 2 km dal centro, il tempio della Letteratura fu sede della più antica Università del Vietnam (Quoc Tu Giam). e’ grandioso complesso costruito nel 1040, dedicato a Confucio. E’ formato da 5 cortili, separati da mura, ornati da bellissimi giardini e numerosi padiglion Vi venivano impartiti insegnamenti ispirati alla dottrina del Confucianesimo. Secondo la tradizione il tempio fu eretto nel 1070 dal re Ly Thanh Tong e vi erano educati principi reali e figli dei Mandarini ma anche allievi comuni che si erano distinti per il loro talento. All’interno del tempio si trovano 82 steli con le iscrizioni dei nomi dei migliori allievi, la loro data e luogo di nascita, nonché la votazione riportata agli scrutini finali. Le steli risalgono ad un periodo compreso tra il 1484 e il 1780 e sono sorrette da sculture raffiguranti tartarughe. Il tempio della letteratura è uno dei migliori esempi dell’architettura tradizionale vietnamita.

Il lago d’ovest : con i suoi 17 km di perimetro è il più grande lago nel nord – ovest di Hanoi. Il lago prende origine da un braccio morto del fiume rosso.

chua tran quoc(1)La pagoda di Tran Quoc : una delle più antiche del Vietnam, sorge sulla sponda orientale dello Ho Tay, nei pressi di Thanh Nien, che separa i laghi Truc Bach e Ho Tay( il lago dell’Ovest). La pagode fu ricostruita nel XV secolo e poi nuovamente nel 1842.  Unico nella costruzione e’ formato da un primo tempio per l’adorazione della trinità Buddista seguito da corridoi per la preghiera che portano a 10 templi e una stupenda della campanaria. Nel giardino ci sono molti monumenti funebri dedicati ai monaci.

La pagoda a pilastro unico : Questa pagoda, construita in legno e sorretta da un unico pilastro, venne costruita nel 1049 e chiamata Dien Huu. La leggenda racconta che il re Ly T hai To, non avendo figli, una notte sognò la divinità della misericordia seduta su di una foglia di loto che gli donò un figlio. Più tardi egli sposò una fanciulla del suo paese ed ebbe così un discendente. Il re rese grazie alla divinità dedicandole questa pagoda a forma di loto.

Il museo di Etnologia : si trova a Nguyen Van Huyen, Cau Giay distretto è il museo più famoso del Vietnam, dove si possono ammirare stupende collezioni di oggetti dell’arte vietnamita . Si trova qui un centro di ricerca etnografica con un’ampia esposizione ideato per studiare e mantenere le tradizioni culturali delle minoranze etniche (ben 54!) che risiedono nel paese. Espone: abiti, gioielli, strumenti musicali e oggetti di uso quotidiano, con collezioni differenziate per ciascun gruppo etnico .
Il tempio di Quan Thanh : E’ situato a lato del lago Truc Sach. Nel X 10 secolo Ly Thai To fece costruire e consacrare a Tran Vo, dedicato genio guardiano del nord di Hanoi, lo spirito che la leggenda narra di aver liberato il lago dal terribile lupo a nove code. Tran Vo mostrava una bandiera nera e l suoi simboli erano la tartaruga ed il serpente. Nel XVlllo secolo il tempio venne restaurato e la statua di Tran Vo, situata al suo interno, alta circa 4 metri e del peso di 4 tonnellate, fu placcata di bronzo.

NEI DINTORNI DI HANOI :

La pagoda di Thay : la pagoda di maestro, (XI° secolo, restaurata nel XV° secolo) detta anche la pagoda della felicita’ celeste (Thien Phuc ) e’ dedicata al Bouddha Amitabha, il Bouddha del presente

La pagoda di Tay Phuong : Pagoda Tay Phuong o pagoda dell’Ovest (Sung Phuc) e’ uno dei capolavori dell’arte buddista Vietnamita.

La pagoda dei profumi : situato a circa 70 km al sud-est di Hanoi, si può vedere la Pagoda dei profumi, luogo di preghiera per buddisti. XIII secolo – è un complesso di pagode scavate nella montagne di Huong Tich detta anche Montagna della Fragrante Traccia. Lo scenario e’ paragonabile alla baia di Halong sebbene ci si trova su di un fiume piuttosto che sul mare.

Share Button

Altri siti