Tunnel di Cu chi

A circa 70km daIla città di l’ex Sai Gon, tunnel di Cu Chi è il sito storico per  chi vuole conoscere la guerra America Vietnam. Nel passato, i militari Vietnamiti hanno utilizzato questo enorme sistema di tunnel sotterranei durante la guerra del Vietnam America (durante gli anni sessanta e settanta). Con l’impressionante lunghezza di 250 km, il tunnel serviva ai militari vietnamiti come il luogo di nascondere.  i combattimenti ma anche come mezzi di comunicazione, rifornimenti, riserve di cibo …

Delta Me Kong

Con la superficie di circa 39.000 km² , Il Delta di Mekong è coperta dalle acque del fiume di Mekong. Inoltre, il delta di mekong  è considetto come il granaio di Vietnam. Le principali località da visitare sono My Tho, Ben Tre, Cai Be, Can Tho , Vinh Long, Chau Doc.

Mỹ Tho: 

A 70 km da Ho chi minh, My Tho è il capoluogo della provincia di Tien Giang. La città è famosa per le orchidee, le palme da cocco, canali, riso,  frutti come manghi, longan, banane, arance, cannali splendidi, le tradizionali abitazioni del delta.

Mercato centrale: questo luogo è concentrato dai venditori di tutto dai frutti, alimetari, tabacco sfuso, remi delle barche….

La pagdoda di Vinh Trang: è  costruita nel 19 ° secolo , è il luogo di vivere dei bambini orfani, disabili.

Un’escursione in barca lungo gli animati rami del Mekong Delta e i loro  canali.

Le isole fluviali vicine: Isola di tartaruga,  isola di Dragon Long Tan Con e Thoi Son, dove si può vedere la varietà di frutteti e giardini verdissimi.

Fattoria dei serpenti di Dong Tam: Spettacolo di musica tradizionale vietnamita a deliziarci con la musica monocorde e chitarr è chiamata Don Ca Tai Tu.

Ben Tre: 

Essendo la capitale provinciale della provincia omonima, Ben Tre ha dei numerosi edifici storici sulle rive del leggendario fiume Mekong. La regione è immersa nella rigogliosa vegetazione.

Il percorso su crociera attraverso i canali.

Il contatto con I locali: è davvero interessante bere una tazza di tè oppure di miele presso la casa degli abitanti.  Visita di una fabbrica di caramelle a base di polpa di cocco di cui la guida ci spiega il lungo processo di produzione.

Giro in bici sul un sentiero ricco di piante tropicali come l’albero del pane, l’albero di frutto del drago, , banane, ananas, manghi, cacao e noci di cocco. Incontremo i contadini nelle loro quotidiane mansioni.

Spettacolo di musica tradizionale vietnamita (Don Ca Tai Tu): Il gruppo musicale è composto da un cantante e da due belle cantanti vestite in abito tradizionale accompagnati da suonatori di strumenti a corda e a percussione.

Cai Be: 

Si trova a 100 km dalla città da Ho chi minh, Cai Be è collocata sulle rive del fiume Mekong. I prottti tipici  della regione sono manghi e pomeli.

Cai Be è molto conosciuto per suo mercato galleggiante, uno dei mercati più importanti del delta di Mekong, dove si trova un’esperienza indimenticabile con i suoi paesaggi e i suoi colori  vivaci al mercato, centinaia di Sampan (barca) dotati di canne di bambù.

Il mercato galleggiante di Cai Be: Il mercato galleggiante è aperto molto presto. Ogni barchina ha un arpioncino col suo frutto da assaggiare e da vendere.

Escursione in bici attraverso i villaggi e i frutteti  intorno isola di Phung Hiep.

Vinh Long:

La città di Vinh Long è situata nel Centro del Delta tra due bracci delMekong. Vinh Long è una ricca terra fatta dalla alluvionale dove crescendo frutti comemandarini, arance e altre.

  • Un giro in barca attraverso piccoli canali e giardini che conducono al mercato galleggiante di Cai Be.
  • Gite alle isolette ricoperte dai frutteti lussureggianti: isola di Binh Hoa Phuoc, Isola di Binh An.
  • Traghetto in barca e pernottamento alla casa degli abitanti.
  • Giardini di bonsai Sau Giao.

Can Tho

È situata sulle rive del fiume di Hau, l’affluente  pìu meridionale del Mekong. Si trova 130km dalla città di Ho chi minh. Il porto Ninh Kieu a Can Tho è sempre affolato dalle barche, le stradine animate, i lussureggianti frutteti. Specialmente la rete di canali che estendono fino alla campagna circostante. Quello crea  un panorama pittoresco del delta del Mekong.

Il mercato galleggiante di Cai Rang è il pìu grande al delta di Mekong. Il mercato è molto affollato al mattino le 7 o le 8: centinaie imbarcazioni di riso, frutta, prodotti artigianali si riuniscono per scambiare la loro merce. Questo è uno spettacolo molto interessante sia sociale e visivo.

Il mercato notturno situato alla città di Can Tho è composto da centinaia di bancarelle che vendono di tutto, dall’abbigliamento agli alimenti.

L’antica casa Binh Thuy: L’antica casa fu costruita circa un secolo fa, dai ricchi contadini e delle loro famiglie.

Il mercato galleggiante di Cai Rang – presso il porto di Ninh Kieu, è facilmente prendere il sampan per  navigazione  sul fiume e visitare il mercato alla mattina presto.

Giro in bici a villaggi dintorni e i giardini lussuregianti.

Chau Doc: 

Chau Doc è nell’estremo Nord del Delta del Mekong tra il Vietnam e la Cambogia.  Da Chau Doc si prende il  batello per raggiungiere Phnompenh  attraversando il fiume Mekong . Chau Doc è anche il luogo di vivere delle comunità : Khmer, cinese e Kinh.

Visita dei tipici villaggi galleggianti del Delta con i loro ricchi allevamenti di gamberi e ittici.

Monte di Sam:  dalla monte di Sam con l’altezza di 230  vi offre una vista spettacolare sulla regione del delta del Mekong: sui paesaggi sublimi delle risaie circostanti, sul monte Cam a sud, e sulla vicina Cambogia.  A piedi di monte, si trovano  i numerosi templi e le pagode.

 

 

Ho Chi Minh

Ho chi minh oppure l’ex Sai Gon è la città pìu dinamica in Vietnam. Situata vicino al delta del fiume di Mekong, essa è  il centro commerciale di primaria importanza del Sud-Est Asiatico. Negli ultimi tempi, ha avuto uno sviluppo economico esplosivo, riscontrabile soprattutto nel paesaggio urbano di questa città. Periò nonostante, nella moderna metropolis non sono state dimenticate le tradizioni secolari e il ricordo e la bellezza di un’antica cultura. Tra le principali attrazioni turistiche, ricordiamo i monumenti che raccontano le storie sulla guerra Americana in Vietnam.

Cosa da fare e vedere: 

  • Quartiere coloniale: Il viale Ton Duc Thang, il Municipio (hôtel de ville), il teatro municipale e la Posta centrale,  le vie Nguyen Hue e Dong Khoi su cui si affacciano eleganti alberghi, belle boutique e gallerie d’arte, mercato Ben Thanh.
  • Palazzo di riunificazione:  è stato l’ex palazzo presidenziale del Vietnam del Sud. Dopo la guerra l’attuale si chiamava il palazzo della Riunificazione ( il palazzo di indipendenza), il museo è caraterizzato da  una serie di sale arredate da mobili in stile anni Settananni con influenze orientali.
  • Cattedrale di Notre Dame: costruita dai francesi, vicino al Palazzo di Riunificazione .
  • Posta  centrale di Ho Chi Minh: si trova di fronte alla Cattedrale di Notre Dame, fu designato dall’ingeniere Gustave Eiffel
  • Opera house: chiamato anche The Opera House. Splendido edificio situato molto vicino al municipio e nel commercio di grandi marchi.
  • Mercato di Ben Thanh: enorme mercato collocato al cuore della città. Shopping per eccellenza e l’atmosfera tipica di mercati.
  • Pagoda di Thien Hau: Costruita nel 19° secolo, la pagoda è dedicata alla Dea del mare Tian Hou.
  • Cho Lon: estende dal distretto 5 e quello di 6 della città di Ho chi Minh , incluendo mercato di Binh Tay e China Town (distretto cinese).
  • Museo della guerra (oppure museo dei Residuati Bellici):  è testimonianza di storia della guerra contro Cina e Stati Uniti. Potete trovare i resti di carri armati e aeroplani, celle di vera tortura, foto e video con immagini sulle guerre.

Dintorni di Ho chi minh: 

  •  Tempio di Cao Dai  a Tay Ninh: Cao-daismo è una religione che combina i pensieri del cristianesimo, buddismo, taoismo e confucianesimo. l luogo che serve il culto della religione è  il tempio di Tay Ninh. Tempio di Cao Dai posiede un capolavoro dell’architettura costruito durante il periodo coloniale.  Intorno a mezzogiorno o alle 6.00 di sera, qui avrete l’occasione à di partecipare alla cerimonia solenne giornaliera.
  • Lo spetacolo delle marionette alla teatro di Rong Vang:  vedere uno spetacolo delle marionette al teatro.

 

Mai Chau

MAI CHAU

Mai chauSi trova nel coure di una bellissima vallata, che è tutto un altro mondo rispetto alla frenesia di Hanoi. La zona è molto bella, è la maggior parte della popolazioni appartiente all’etnia dei Thai bianchi, apparentala alla lontana con tribù che vivono in Thailandia, Laos e Cina.Mai Chau è uno dei luoghi più vicuni a Hanoi per visitare un vero villaggio di montagnards. Altri motive di interesse qui son oil pernottamento in una delle case su palafitte dei Thai, fare una bella passeggiata nella valle attraverso I campi di risco e il trekking con escursioni ai villaggi popolati dalle minoranze etniche.ca nhac ruou canAvete l’occasione di contattare con le popolazioni del posto con una notte presso una famiglia locale. La sera, potete vedere uno spettacolo di danza e musica tradizionale dei Thai e Dao (Yao), bevendo il « Ruou Can » specie d’alcool fatto a base di riso delle montagne. Sara’ veramente uno dei ricordi piu’ belli del viaggio in Vietnam.

Dien Bien Phu

Dien BIen Phu è una città nel nord-ovest del Viet Nam. È il capoluogo della provincia di Dien Bien, ed è conosciuta per gli eventi accaduti durante la Guerra d’Indocina, conosciuti come Battaglia di Dien Bien Phu, durante la quale la regione fu un importante granaio dei Viet Minh. Dien Bien Phu, situata nella vallata a forma di cuore chiamata Muong Thang vicino al confine con il Laos, è uno dei luoghi più remoti del Vietnam. Le pareti della vallata sono coperte da una fitta foresta e la zona è abitata da alcune tribù autoctone, come i Tay e i Hmong. Dien Bien Phu fu il teatro di quello che è un evento piuttosto raro, e cioè una battaglia rivelatasi decisiva ai fini della vittoria in una guerra: nel 1954 le truppe dei Viet Minh sconfissero la guarnigione francese dopo un assedio di 57 giorni, costringendo il governo francese ad abbandonare i suoi propositi di ristabilire un dominio coloniale sull’Indocina. Un piccolo museo indica il luogo in cui avvenne la battaglia, a monito della determinazione del popolo vietnamita di liberarsi dal giogo coloniale. Si può raggiungere Dien Bien Phu in aereo da Hanoi, ma in tal modo non si ammirano le bellezze paesaggistiche della zona. Gli autobus però sono solitamente troppo affollati per consentire ai passeggeri di godere del panorama, per cui la soluzione migliore è affittare una jeep. Da Hanoi, 420 km di distanza, impiegherete due giorni.

La pagoda dei profumi

LA PAGOGA DEI PROFUMI

Situato a circa 70 km al sud-est di Hanoi, la Pagoda dei profumi, luogo di preghiera per buddisti è un complesso di pagode scavate nella montagne di Huong Tich detta anche Montagna della Fragrante Traccia. Lo scenario e’ paragonabile alla baia di Halong sebbene ci si trova su di un fiume piuttosto che sul mare. Arrivati a My Duc (a circa due ore dalla capitale), si sale a bordo di una piccola imbarcazione a remi, quasi sempre guidata da una donna che in un’ora, un’ora e mezzo, conduce attraverso il fiume ai piedi della montagna.

Ninh Binh – Baia di Halong terrestre

Si tratta di una provincia  distante 100km da Hanoi e  famosa per complesso dei tanti paesaggi mozzafiatti. Arrivando a Ninh Binh, non si può perdere i siti: Tam Coc, Trang An, Van Long, Hoa Lu, cattedrale di Phat Diem, pagoda di Bich Dong, parco di Cuc Phuong…

La cittadella di Hoa Lu:

L’antica capitale Hoa Lu a 12 km dalla provincia di Ninh Binh.  Hoa Lu fu la capitale del Vietnam durante la dinastia Dinh (968-80) e all’inizio della dinastia Le (980-1009). Oggi l’antica cittadella comprende solo la mura, piastrelle del palazzo, semplici statue ossa e porcellane, due tempi. I due loro  templi rimasti a Hoa Lu si stagliano sul panoramico scenario del Monte Ma Yen. Il primo tempio che è stato costruito secondo i principi del Feng Shui ed è in piena armonia con l’ambiente circostante . Questo tempio è dedicato al re Dinh Tien Hoang insieme i suoi figli.  A 200 Metri da nord del tempio Dinh, il secondo tempio  è dedicato al re Le Dai Hanh, sua moglie Regina Duong Van Nga. Due templi suddetti hanno avuto la stessa architettura e decorazione.

Grotte di Tam Coc e pagoda di Bich Dong:

Tam Coc oppure  “tre grotte” è chiamata  anche “la baia di Halong sulla terra”. Grotte di Tam Coc, situato a 7 km a ovest della città e ci si recherà in barca a remi sul fiume Ngo Dong attraverso le risaie, grotte e formazioni rocciose. Durante la gita, siete attirati dai paesaggi davvero stupendi: il piccolo fiume scorre tra le montagne e i campi di riso con un verde brillante con il giallo.Qui le formazioni di pietra calcarea svettano verso il cielo da una distesa di vegetazione. Le grotte compredono Hang Ca, Hang Giua, Hang Cuoi.

Pagoda Bich Dong. Molto vicino alle grotte di Tam Coc (circa 2 km),si trova la pagoda di Bich Dong costruita 15 ° secolo su una montagna di calcare.

Le grotte di Trang an:

Le grotte di Trang An sono  impressionanti come  quelle di Tam Coc ma meno turistico. Essendo protetto da Unesco, il complesso paesaggitico di Trang An è un’area di 1400 chilometri quadrati di acqua cristallina, vegetazione , grotte e caverne, un ricco ecosistema con centinaia di specie diverse. L’escursione in sampan lungo il fiume dura 3 ore. Qui sono presenti  anche tracce di insediamenti umani risalenti fino a quasi 30000 anni fa.

Cattedrale di Phat Diem

Tutta la zona era un importante centro del cattolicesimo, e sarete sorpresi di vedere alcune chiese tra i campi di riso. Phat Diem possiede una grande cattedrale con una architettura unica in stile sino-vietnamita.

Parco nazionale di Cuc Phuong

il parco nazionale di Cuc Phuong è la riserva naturale più importante del Vietnam. Cuc Phuong si trova  a 140 km da Hanoi. Qui consiste di 222 kmq di foresta tropicale primaria. Inoltre, ospita un’incredibile varietà di animali, tra cui il reso e il cervo maculato, e 320 specie di uccelli. È caratterizzato numerose grotte, una delle quali fu luogo di ritrovamento di utensili preistorici. che il progetto di creare altri parchi nazionali venga in futuro portato avanti.

Sapa

Sapa

Posta a un’altitudine di 1600 m in una zona remota degli Altipiani nord-occidentali, Sapa lascia senza parole la maggior parte di coloro che la visitano. Stazione climatica costruita dai francesi nel 1922, è stata recentemente riscoperta dopo un periodo di lungo declino. Sempre più turisti vi si recano affrontando strade sconnesse per godere del suo clima mite (anche se freddo in inverno) e per conoscere le usanze delle minoranze etnico-linguistiche (per lo più Hmong, Dao e Kinh) che vivono nei dintorni della città. Il mercato che si tiene il sabato è sicuramente il luogo migliore per acquistare souvenir e manufatti.

Potrebbe essere difficile pernottare a Sapa, soprattutto durante il fine settimana quando vi giungono i viaggi organizzati. A soli 9 km dalla città si trova il Fansipan (3143 m), la montagna più alta del Vietnam. Per scalarla e tornare indietro ci vogliono circa 4 giorni, e non è possibile farlo senza una guida e la necessaria attrezzatura perché il clima può essere freddo e piovoso. Da Hanoi si può prendere un treno fino a Lao Cai, a 30 km da Sapa, e poi raggiungere la città in autobus.

Da vedere a Sapa :

Il mercato di Sapa

Il monte di Ham Rong

Il villagio di Cat Cat

I villagi di Lao Chai, Ta Van

Il Villagio di Ban Ho

Il monte di Fansipan

 

error: Content is protected !!