+84 904210478 Agenzia locale in Vietnam - Specialista per i viaggi su misura in Vietnam, Laos, Cambogia e Birmania

Yangon e dintorni

Baia di Halong in Vietnam

Yangon

Yangon era inizialmente un piccolo villaggio di pescatori chiamato Dagon. Solo nel 1755 il re Alaungpaya la ribattezzò Yangon, che significa “fine del conflitto”. Dopo un secolo la città fu annessa dagli inglesi, trasformata in città portuale e dichiarata loro capitale. Gli inglesi la pronunciavano e scrivevano “Rangoon”. Oggi, Yangon è la porta d’ingresso principale del Myanmar, una metropoli moderna, ribattezzata “Città Giardino d’Oriente” per i suoi alberi ombrosi e i parchi verdi lussureggianti. Occupa un’area di 350 chilometri quadrati, con una popolazione di circa 5 milioni di persone. Yangon ha molti luoghi da offrire ai visitatori: la magnifica Shwedagon Pagoda, la pagoda più importante del Myanmar, la cui storia risale a circa 2500 anni fa e che fu costruita per ospitare otto capelli di Buddha; vecchi edifici di epoca coloniale; bellissimi laghi; il museo nazionale e il vivace mercato Bogyoke.

 

BAGO

Situata a 80 km da Yangon.
Nel 1369-1539, Hanthawady (antico nome di Bago) fu la capitale del regno Mon di Ramanadesa, che comprendeva tutto quello che oggi è il Myanmar inferiore. La zona passò di nuovo sotto il controllo Bamar nel 1539, quando venne annessa dal re Tabinshwethi al suo Regno di Taungoo. I re di Taungoo fecero di Bago la loro capitale reale nel 1539-1599 e, di nuovo, nel 1613-1634, e la utilizzarono come base per le ripetute invasioni del Siam. Come impor- tante porto di mare, la città era spesso visitata da europei, che narravano della sua magnificenza. La capitale birmana venne poi trasferita a Inwa nel 1634. Nel 1740 i Mon si ribellarono e riconquistarono la loro indipendenza, ma il re birmano Alaungpaya saccheggiò e distrusse completamente la città (ponendo fine alla breve indipendenza dei Mon) nel 1757. Bago fu ricostruita dal re Bodawpaya (1782-1819), ma a quel momento il fiume aveva cambiato il suo corso tagliando fuori la città dal mare, e Bago non riguadagnò più la sua precedente importanza.