Yangoon

YANGON

Yangon era inizialmente un piccolo villaggio di pescatori chiamato Dagon. Solo nel 1755 il re Alaungpaya la ribattezzò Yangon, che significa “fine della Contesa “. Dopo un secolo la città fu annessa dagli inglesi, trasformata in città portuale e dichiarata loro capitale. Gli inglesi la pronunciavano e scrivevano “Rangoon”. Yangon è la capitale commerciale e la porta d’ingresso del Myanmar dall’aria e dal mare, adornata da laghi idilliaci e vegetazione tropicale. La magnifica Shwedagon Pagoda, la pagoda più importante del Myanmar, la cui storia risale a circa 2500 anni fa e che fu costruita per ospitare otto capelli di Buddha. Altri punti di interesse sono il Buddha disteso Chauk Htet Gyi, la Pagoda Sule, gli edifici coloniali del centro della città, il mercato Bogyok (Scott), il Museo Nazionale e la Pagoda Kaba Aye (Pace nel Mondo), nel cui grande complesso si è tenuto nel 1954 il 6° Sinodo Mondiale Buddista.